TEST ATTIDUDINALE

Consiste in tre prove di capacità di sintesi e di auto apprendimento-ascolto di tre video introduttivi alla storia, filosofia e concetti fondamentali dell’osteopatia.

Come si svolge? Guarda ed ascolta il video qui sotto, compila il questionario, metti i numeri corrispondenti alle risposte esatte che costituiscono il codice di verifica e la password per l’accesso al test successivo.

Ad esempio: l’insieme dei numeri delle risposte esatte di ciascun test è “2411536”, questo darà conferma dell’esattezza del primo test e come anticipato va inserito come password del secondo test; così come il risultato del secondo test darà accesso al terzo test e il risultato esatto di quest’ultimo inserito come password darà accesso alla pagina di iscrizione.

QUESTIONARIO

  • Considerando che il Dr. Andrew Taylor Still ideatore della medicina osteopatica e medico di frontiera, nato in Virginia (USA) nel 1828, visse circa 90 anni; che il Journal of Osteopathic Medicine (Chicago) fu redatto dopo meno di 10 anni dalla fondazione della prima scuola di osteopatia a Kirksville, Missouri (USA) e la stessa osteopatia fu riconosciuta come professione curativa; in quale delle seguenti date viene stabilita o ebbe origine l’osteopatia come metodo di cura?
    1. nel 1898
    2. nel 1892
    3. nel 1917
    4. nel 1874

       

  • La disfunzione anatomica per gli osteopati rappresenta la condizione patologica e viene trattata:
    1. con i farmaci
    2. con elettromedicali
    3. con la terapia manuale ed elettromedicali
    4. con la sola terapia manuale
    5. con rimedi naturali e farmaci
  • L’obiettivo terapeutico dell’osteopata è:
    1. trattare la patologia
    2. promuovere la fisiologia
    3. migliorare il movimento e la postura
    4. promuovere la salute
    5. o l’insieme di tutte queste
  • Perché Still definì la sua idea di cura “OSTEOPATIA”?
    1. OSTEO-osso, PATH-sentiero indicando così il terapeuta che segue “il sentiero dell’osso” come struttura scheletrica
    2. osservando i raggi X di molti pazienti riscontrava frequenti patologie delle ossa
    3. era convinto che dall’assetto scheletrico potesse derivare il mantenimento funzionale dell’intero corpo
    4. all’epoca molte persone soffrivano di deformazioni scheletriche e la cura emblematica poteva riassumersi nel significato di osteopatia
  • In quale campo medico interviene terapeuticamente l’osteopatia?
    1. In tutte le specialità mediche
    2. principalmente in ambito ortopedico e traumatologico
    3. agendo su muscoli ed articolazioni con massaggi e tecniche di sblocco articolare
    4. in modo olistico ma limitato allo scheletro
  • Può sembrare che le tecniche osteopatiche siano molto simili al massaggio, a posizioni di stretching, alla digitopressione, ad una terapia di posizionamento dei vari segmenti corporei, talvolta a terapie energetiche di ascolto dei tessuti con il posizionamento delle mani; quindi la terapia osteopatica si fonda sugli stessi principi della fisioterapia?
    1. la fisioterapia utilizza principalmente gli elettromedicali ed il massaggio, mentre l’osteopatia mobilizza e tratta le articolazioni
    2. l’osteopatia strutturale e la fisioterapia a volte utilizzano le stesse tecniche, ma con intenzione terapeutica e filosofia di approccio clinico diverse
    3. l’insieme delle due risposte precedenti
    4. non vi sono differenze tra le due professioni
    5. la fisioterapia e l’osteopatia applicano la terapia localmente nell’area di manifestazione patologica
  • Abbiamo già affermato più volte che l’osteopatia è un metodo di cura sia tecnico-manuale che filosofico-concettuale di approccio al paziente ed alla malattia. I suoi principi sono ritenuti fondamentali ed indispensabili all’efficacia del trattamento, tuttavia uno in particolare precede per importanza tutti gli altri:
    1. unità di funzione del corpo, che include l’armonia di movimento e l’equilibrio tra corpo, mente e spirito
    2. interdipendenza tra struttura e funzione: per gli osteopati correggendo la struttura (adjustment) si ottiene la riprogrammazione posturale
    3. la terapia osteopatica consiste nell’applicare tecniche (sui muscoli e tendini, di regolazione delle funzioni neurovegetative, di trattamento agli organi tramite il riposizionamento e mobilizzazioni fasciali craniosacrali) con il solo gesto manuale e con intenzionalità focalizzata dell’osteopata e predisposizione del paziente ad accogliere i cambiamenti funzionali nel proprio organismo
  • Molte condizioni di salute possono essere trattate con l’osteopatia, ma affinché la terapia sia risolutiva, il disturbo o sindrome deve rientrare nella fisiologia alterata. Qual’è il trattamento tipico che rappresenta l’osteopatia?
    1. stiramenti muscolari ripetitivi per il mal di testa
    2. trattamento per traumi commotivi cranici o da colpo di frusta cervicale
    3. entrambi i precedenti
  • Qual’è la differenza per un paziente nell’essere trattato da un osteopata o da un massoterapista?
    1. la massoterapia e l’osteopatia agiscono entrambe sui muscoli, promuovendo la circolazione del sangue, con le loro tecniche drenano i tessuti migliorando il ritorno linfatico e venoso e mobilizzando le articolazioni
    2. L’osteopata applica la terapia in modo concentrato e focalizza le mani in atto di percezione-ascolto, a volte tenendo gli occhi chiusi
    3. entrambe le precedenti

Inserisci come password la sequenza dei numeri corrispondenti alle risposte esatte senza spazi o segni